Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.


Itinerari

Capo d'Otranto

Mappa Capo d'Otranto
Categoria: Itinerari Subacquei
Otranto (Le)

E' il lembo di territorio più orientale d'Italia, a soli 75 km dalla costa albanese (foto 1).

La costa aspra e alta e'disseminata di torri di avvistamento per lo più dirute. La costa sommersa e', in alcuni punti, fortemente ripida (con punte di circa 40 m di profondita' sottocosta) (foto 2) e ricca di grotte.

La grotta de "lu lampiune" a punta Faci', e' una delle più belle e suggestive di tutto il Salento, ma e' stata descritta e presentata "al pubblico" solo nel 1989, dagli speleosub di Nardo'.

La grotta e' ampia ma non del tutto buia dal momento che presenta tre ingressi, di cui uno sul soffitto, direttamente in collegamento con l'esterno (che sarebbe il "lampione" da cui proviene un bel raggio di luce nella grotta).
Conviene, ad ogni modo, entrare nella grotta con precauzione e lentamente per lasciare il tempo all'occhio di adattarsi all'oscurita'.
Una buona torcia consentira' di valutare tutti i tipi di ricopertura della roccia che si possono avere dall'ambiente ben illuminato all'ingresso a quello più oscuro nel fondo della grotta. Il coralligeno di parete la fa da padrone e accoglie un insieme notevole di spugne a candelabro Axinella cannabina (foto 3).

In superficie e' interessante notare una biocenosi non frequente in Puglia: il marciapiede ad alghe calcaree. Si tratta di una formazione originata dall'accumulo dei resti scheletrici calcarei di organismi viventi (per lo più "alghe di pietra") che formano un vero e proprio marciapiede, o cornicione, a pelo d'acqua in superficie. Trattandosi di un Capo, la navigazione, soprattutto in antichita', prevedeva un avvicinamento delle rotte alla costa per il suo doppiaggio e questo rende tutta l'area particolarmente ricca dei resti di miriadi di passaggi. Otranto, leggermente più a Nord del Capo omonimo, e' un porto attivo da migliaia di anni, e nei fondali immediatamente antistanti alla cittadina non c'e' ... che l'imbarazzo della scelta, in quanto a cose da visitare in immersione.

Da vedere: una visita alla citta' vecchia di Otranto e' obbligatoria; in particolare la cattedrale e l'annessa cripta costituiscono un insieme storico- architettonico di assoluto pregio. Si segnala anche la suggestiva cava di bauxite abbandonata (foto 4).

Informazioni sul percorso

Visualizza la galleria immagini e gli approfondimenti

» Vai all'elenco degli itinerari suddivisi per categoria


ClioCom © copyright 2019 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati