c Salentonline.it - Il portale del Salento - Dettaglio film

Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.


Wolf Call - Minaccia in alto mare

Wolf Call - Minaccia in alto mare

Info

Genere: Drammatico
Anno: 2019
Durata: 115
Origine: Francia
Distribuzione: Adler Entertainment
Regia: Antonin Baudry
Attori: François Civil, Omar Sy, Reda Kateb, Mathieu Kassovitz, Paula Beer, Etienne Guillou-Kervern


Descrizione

Il 'canto del lupo' è il nome in codice di un sonar nemico. È l'appello allarmante di un pericolo in avvicinamento, che solo un 'orecchio d'oro' può avvertire. Analista acustico dall'udito eccezionale, Chanteraide si è guadagnato quel soprannome sul campo. E il suo campo è il mare. Giovane militare assoldato dalla marina francese, è piombato come il sottomarino in cui presta servizio nel mezzo di un'operazione pericolosa al largo della Siria. Lo scopo della missione è recuperare un gruppo di soldati in attesa sulla spiaggia. Ma la tensione monta e le cose si complicano per la presenza di un sottomarino nemico. A Chanteraide decifrare la minaccia e la sua posizione. Infallibile fino a quel momento, commette un errore. Scampato per un soffio alla tragedia, l'equipaggio approda a Brest, dove Chanteraide deve rispondere ai suoi superiori della défaillance. Ma una serie di eventi catastrofici, che rischiano di imbarcare l'Europa in una guerra nucleare, lo obbligano a risalire a bordo. E questa volta la missione è davvero impossibile.

Recensioni

"Una spettacolare opera prima che non dà tregua fino alla risoluzione finale".
(mymovies.it)

"Un action sottomarino europeo non è comune da vedere, per di più se ben costruito come questa opera prima del francese Antonin Baudry. Ha messo al servizio del film la sua esperienza di diplomatico, mostrando un mondo post guerra fredda alle prese comunque con i meccanismi della dissuasione nucleare. Claustrofobia, accuratezza nella ricostruzione del sonoro, vero protagonista del film, oltre a una sceneggiatura che va dritta al punto, senza fronzoli e con una bella tensione. Ottima sorpresa l'emergente François Civil, l'orecchio d'oro del suo sottomarino, a cui spetta il riconoscimento dei suoni in arrivo dal radar, oltre a buona parte delle responsabilità nelle decisioni da prendere".
(comingsoon.it)

ClioCom © copyright 2019 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati