Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.


Eventi e speciali

San Marco e Santa Caterina. Festa a Cellino San Marco

San Marco e Santa Caterina. Festa a Cellino San Marco

Feste patronali del Salento 2018

Appartiene a...

Informazioni utili

  • Categoria: Feste religiose
  • Dal 27/07/2018 al 29/07/2018
  • Dove: Cellino San Marco
  • Indirizzo: Piazza Aldo Moro

San Marco e Santa Caterina

Festa patronale a Cellino San Marco

San Marco Evangelista, tradizionalmente ritenuto l'autore del vangelo secondo Marco, fu discepolo dell'apostolo Paolo, e in seguito di Pietro. Il simbolo di San Marco è il leone alato, perché inizia il suo Vangelo con la voce di san Giovanni Battista che, nel deserto, si eleva simile a un ruggito, preannunciando agli uomini la venuta del Cristo. A Cellino è Santu Marcu Rande.

Santa Caterina, invece,  è una bella giovane egiziana che, in occasione dell'insediamento ad Alessandria del governatore Massimino Daia, avvenuto nel 305, si presentò a palazzo nel bel mezzo dei festeggiamenti pagani, nel corso dei quali si  eseguivano sacrifici di animali. Caterina rifiutò i sacrifici e chiese al governatore di riconoscere Gesù Cristo come redentore dell'umanità, per questo fu condannata a morire su una ruota dentata come i retori pagani che il governatore aveva incaricato di convincere la giovane al paganesimo e che, invece, furono da lei convinti  alla nuova religione. Lo strumento di tortura, però, si ruppe e Massimino fu obbligato a far decapitare la santa.

Santa Caterina d'Alessandria viene rappresentata con la corona in testa e vestita di abiti regali per sottolineare la sua origine principesca. La palma che tiene in mano indica il martirio. Il libro ricorda la sua sapienza e la sua funzione di protettrice degli studi e di alcune categorie sociali dedite all'insegnamento . Infine viene rappresentata con una spada, l'arma che le tolse la vita, e la ruota spezzata, lo strumento del martirio, elemento che lega la santa a numerose categorie di arti e mestieri che hanno a che fare con la ruota. Forse è questo l'elemento che unisce santa Caterina ai ceramisti, di cui è protettrice.

Programma

27 luglio - Accensione luminarie alle 20.00 e, a seguire, "Cellino's Got Talent"
28 luglio - "Taranta Night Fest" alle 21.00
29 luglio - Concerto banda di Monteroni alle 08.00 e apertura "Fiera - Mercato". Alle 20.00, concerto della "Giovane Orchestra Jonica"


Galleria immagini

Link utili

ClioCom © copyright 2020 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati