Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.


Eventi e speciali

Alessandra Caiulo - Koinè

Per "Concerti Ragnatela"

Appartiene a...

Informazioni utili

  • Categoria: Concerti / Musica
  • Data: 19/08/2018
  • Dove: Soleto
  • Indirizzo: Largo Osanna
  • Orario: 22.30 (Caiulo) - 23.30 (Pizzicati)

Alessandra Caiulo - Koinè

A seguire "Pizzicati int'allu core cjs"

Cantare è un privilegio ma anche una responsabilità. Nel mezzo c’è la cura. La cura per le parole ereditate, per la propria terra. Sono storie di donne e uomini veri quelle che racconta Alessandra Caiulo nel suo nuovo progetto insieme a Giorgia Santoro (flauto) Salvatore Casaluce (chitarra) Roberto Chiga (percussioni) Francesco Pennetta(batteria) e Stefano Rielli(basso). Qui la musica ha la stessa sostanza delle radici e prova a sfidare chi ascolta a colpi di vita, di Salento: a colpi di Sud. Perché nella musica popolare c’è tutto ciò che serve per essere e rendere felici. C’è l’identità, svestita dai pregiudizi contemporanei, c’è bellezza, armonia, c’è quell’essenziale che a sud del cuore di chi l’ascolta, ogni volta, anche se è la prima volta, fa muovere i piedi, le mani, la testa.

A seguire...

"Pizzicati" sono la testimonianza di oltre vent’anni di tradizione popolare, rappresentano un gruppo che dal 2007 in poi passa sotto la direzione artistica di Valerio Manisi e che, dall’acquisizione da parte della Compagnia del Teatro Jonico Salentino, raggiunge la sua ufficiale formazione, dopo aver raccolto naturalmente le testimonianze dai vecchi cantori di Grottaglie. Uno dei principali obiettivi dei Pizzicati int’allù Core CJS, che lo rende dunque Canzoniere Jonico Salentino (dicitura ispirata dalla famiglia e dall’attività più che cinquantennale di Michele Orlando, fisarmonicista dei vecchi cantori grottagliesi detti “di Santu Cosmo”, che tramanda poi la propria esperienza a Valerio Manisi dall’età di cinque anni), è di far conoscere finalmente al mondo (e ai pugliesi stessi) una forte e meravigliosa tradizione musicale proveniente da quelle terre martoriate e distrutte dall’industrializzazione, poco considerate, come quelle tarantine.


Link utili

ClioCom © copyright 2020 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati