Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.


FoodExpo 2021

FoodExp 2021

Tutto pronto nel Chiostro dei Domenicani di Lecce che da lunedì 11 a mercoledì 13 ottobre accoglierà una quarta edizione "Super" di "FoodExp. Forum Internazionale dell'enogastronomia e dell'ospitalità" dedicata a "I Supereroi del presente". Cuochi, maître, sommelier, ristoratori, bar e hospitality manager che, nel lungo periodo di incertezza e complessità attraversato, hanno dimostrato capacità fuori dal comune per rispondere alle difficoltà, ingegno nel trovare soluzioni creative, volontà di fare squadra e sensibilità verso temi quali sostenibilità ambientale e sociale. Sui palchi della manifestazione, ideata e organizzata da Giovanni Pizzolante, hotel manager e Ceo della società Sinext, si alterneranno grandi chef, formatori, giornalisti, vignaioli, imprenditori, italiani e stranieri, per restituire alla platea uno sguardo ad ampio spettro sul settore, stimoli, spunti di riflessione e fiducia. Ogni giornata proporrà un ricco programma di talk, degustazioni, pranzi "memorabili", wine tasting, food experience, incontri di formazione, masterclass, cene che darà la possibilità ai visitatori di personalizzare il proprio percorso all'interno dell'evento.

Programma

Lunedì 11 ottobre la prima giornata di FoodExp ospiterà Mattia Spedicato e Virginia Anne Newton, Sommelier e Pr e marketing manager del Geranium di Copenaghen *** Michelin e da pochi giorni al secondo posto nella prestigiosa classifica "The World's 50 Best Restaurants 2021". Da non perdere un approfondimento sul tema di questa edizione con Enzo Vizzari (Le Guide de L'Espresso), Fiammetta Fadda (La cucina Italiana/Traveller), Luigi Cremona (Witaly) Eleonora Cozzella (Il Gusto - La Repubblica/La stampa), Norbert Niederkofler (St-Hubertus) e Giovanni Pizzolante, ideatore e organizzatore dell'evento, introdotti da Gioacchino Bonsignore (Tg5 Gusto). Spazio quindi alla ristorazione romana d'eccellenza, con storie virtuose di imprese e di persone: un talk sarà dedicato al ristorante Pipero *Michelin, a cui parteciperanno il padrone di casa Alessandro Pipero, lo chef Ciro Scamardella e il sommelier Achille Sardiello, l'altra coinvolgerà Anthony Genovese (Il Pagliaccio **Michelin), Antonio Ziantoni (Zia *Michelin), Alessandro Miocchi (Retrobottega). La Puglia e il turismo di domani saranno al centro sia del dibattito di carattere istituzionale, a cui prenderanno parte gli assessori regionali Massimo Bray (Turismo e Cultura), Donato Pentassuglia (Agricoltura), Sebastiano Leo (Formazione e Lavoro) il Direttore generale Turismo e Cultura della Regione Puglia Aldo Patruno, sia del talk incentrato sull'importanza strategica della formazione nello sviluppo del comparto turistico attuale e futuro, con il contributo di Francesco Intini (Amm. Delegato Woom Italia), Francesco Caizzi (Presidente Federalberghi Puglia), Pierfelice Rosato (Università del Salento), Paolo Aprile (IISS Polo Tecnico del Mediterraneo A. Moro – Santa Cesarea Terme), Silvia Pellegrini (Dir. Dipartimento Politiche del Lavoro, Istruzione e Formazione Regione Puglia). "Evoluzione, nuovi scenari e analisi della comunicazione contemporanea food&travel" sarà il palco su cui, giornalisti del settore, porteranno la propria esperienza per condividere come è cambiata, in che direzione va e su quali canali si muove oggi la narrazione del mondo dell'enogastronomia e dei viaggi. La Banca Popolare Pugliese, con il suo direttore marketing Alessio Dragone, parlerà agli imprenditori di come è cambiato e cambierà ancora il sistema bancario post pandemia. Il Teatro di Foodexp si aprirà con il pluripremiato chef pâtissier Andrea Tortora; seguirà l'intervento "Indisciplinato" di Clemente Zecca, dell'azienda vitivinicola salentina Conti Zecca. Sarà poi la volta di Norbert Niederkofler, chef del ristorante St-Hubertus ***Michelin a San Cassiano (Bz) con il progetto Cook the Mountain, insieme a Michele Lazzarini, sous chef, e Lukas Gerges, Maître & Head Sommelier; a chiudere il Teatro del lunedì "Come abbiamo distillato il Mediterraneo", con Francesco Angotti, Brand Ambassador Gin Mare. I protagonisti dei pranzi Memorabili del primo giorno di FoodExp saranno Donato Episcopo, chef del ristorante Gimmi - Chiostro dei Domenicani di Lecce, e Maurizio Raselli, chef del ristorante 3 Rane Ristoro di Lecce.

Martedì 12 ottobre tra gli ospiti della seconda giornata di FoodExp, ci sarà Franco Pepe, titolare di "Pepe in grani" a Caiazzo, primo pizzaiolo ad essere stato insignito dell'onorificenza di Cavaliere della Repubblica Italiana, innovatore nel suo lavoro di chef e lungimirante imprenditore. Il suo intervento sarà incentrato sul nuovo progetto Proxima, la prima struttura esterna a Pepe in Grani che ne mutua l'intera esperienza. Seguirà Raffaele Bonivento, fondatore di Meteri, azienda di distribuzione di vini naturali, biologici e biodinamici, che porterà la sua case history, focalizzando l'attenzione sul rapporto con la ristorazione e l'hotellerîe. A conferma che a FoodExp partecipano le più autorevoli voci del settore, ci sarà Enzo Vizzari, Direttore de Le Guide de L'Espresso, protagonista di un talk dedicato al racconto dell'enogastronomia, tra cronaca e critica. A parlare di alta formazione e di management dell'ospitalità, tra i macro temi sempre all'attenzione di FoodExp, saranno Louise Pitcher (Senior Recruitment Manager Europe EHL) e Davide Dargenio (Lecturer Practical Arts of Oenologie EHL) in rappresentanza de L'École hôtelière de Lausanne e Le Berceau des Sens *Michelin, primo ristorante didattico stellato. A confrontarsi sulle prospettive future di chi lavora in sala e in cucina, sono stati chiamati dei veri "supereroi" pugliesi che contribuiscono al successo di strutture prestigiose: Gianni Tortora e Simone De Siato (Restaurant Manager e Chef Palazzo BN), Nicola Loiodice e Domingo Schingaro (Maître e Chef Due Camini * Michelin), Antonello Magistà e Riccardo Giliberti (Owner e Maître Pashà*Michelin). Gli altri talk della giornata daranno alla platea l'opportunità di ascoltare le storie, gli aneddoti e le visioni, dall'alto valore ispirazionale di chef italiani e stranieri di prima grandezza, come Pasquale Torrente (Al Convento), Maksut Askar (Neolokal, Istanbul – Turchia), Paolo Griffa e Titti Traina (Petit Royal * Michelin), Antonio Zaccardi e Angelica Giannuzzi (Pashà *Michelin), Manu Buffara (Manu Curtiba – Brasile). Il coinvolgente Teatro di FoodExp ospiterà lo chef pâtissier Andrea Tortora, lo chef Giuseppe Iannotti di Kresios * Michelin con "Octopus" e, in collaborazione con Sanpellegrino, si potrà assistere alla creazione di una Top Drinking Experience, espressione del saper fare e dell'estro italiano, a cura di Alexander Frezza, bartender de L'Archivio di Napoli. Chi si siederà ai pranzi Memorabili potrà scegliere se scoprire la cucina valdostana di Paolo Griffa, chef del ristorante Petit Royal * Michelin a Courmayeur, o incontrare la cucina mediterranea di Pasquale Torrente, chef del ristorante Al Convento di Cetara. Dalle 12.30 alle 14.00, sarà possibile assaggiare l'iconica carbonara del ristorante romano Pipero: il piatto verrà servito espresso nella postazione dedicata all'interno del chiostro.

Mercoledì 13 ottobre, nell'ultima giornata di FoodExp un palco sarà dedicato alle chef pugliesi Teresa Galeone (Già Sotto L'Arco *Michelin), Cristina Conte (Laltrobaffo) e Valentina Rizzo (Farmacia dei Sani), donne dalla forte identità, chiamate a raccontare la propria esperienza di ambasciatrici della cucina di territorio, reinterpretata in chiave personale e contemporanea. I talk che, dalla tarda mattinata al pomeriggio, si susseguiranno saranno un'ideale viaggio nell'Italia dei ristoranti stellati; da nord a sud ogni chef condividerà la sua esperienza, le sue scelte, la sua filosofia: ci saranno Errico Recanati (Andreina *Michelin a Loreto) con "La cucina neorurale", Marco Sacco (Piccolo Lago **Michelin a Verbania) con "Gente di lago e di fiume", Pino Cuttaia (La Madia **Michelin a Licata) con "Cuoco contemporaneo e la mamma" e Chiara Pavan e Francesco Brutto (Venissa * Michelin a Venezia) con "La cucina ambientale di Venissa". Il tema della ricerca di risorse umane qualificate nel mondo della ristorazione e dell'ospitalità e del difficile incontro tra domanda e offerta sarà trattato da Candida D'Elia (External Relations Manager di Alma, Scuola Internazionale di Cucina Italiana), che dialogherà con Stefania Moroni (Il luogo di Aimo e Nadia **Michelin), esempio di grande capacità imprenditoriale, cultura e visione lungimirante del proprio progetto. Una riflessione sulle criticità e sulle opportunità che il turismo offre in termini di occupazione e di carriera sarà il tema del talk a cui prenderanno parte Francesco Intini (Amm. Delegato Woom Italia), Michele Boccardi (Presidente Assoeventi), Angelo Silvestri (Anpal Servizi spa) e Federico Pastore (Confcommercio Lecce). Il Teatro di FoodExp sarà animato dallo Chef di Villa Maiella *Michelin, Arcangelo Tinari, con "Jurassic Pork". Sarà poi la volta dello chef pâtissier Andrea Tortora, che chiuderà la sua tre giorni a FoodExp parlando di futuro e di condivisione. A seguire andrà in scena Diego Rossi, chef del ristorante milanese Trippa, accompagnato dal coltellinaio Michele Massaro, con "Pecora Pop". L'ultimo appuntamento del Teatro sarà con "I più grandi terroir del mondo: la Borgogna secondo Vincent Girardin", con Marco Caschera, direttore commerciale del Domaine. Il primo momento dei pranzi Memorabili porterà i partecipanti nella laguna veneziana e precisamente a Mazzorbo, con la cucina degli chef Chiara Pavan e Francesco Brutto del ristorante Venissa * Michelin. Il secondo sarà invece un'esperienza unica, giocata sull'incontro della chef brasiliana Manu Buffara (ristorante Manu a Curtiba) con lo chef turco Maksut Aşkar (ristorante Neolokal a Istanbul).

Visualizza la galleria immagini della notizia

ClioCom © copyright 2022 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati