Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.


Mezzosoprano, contralto Cloe Elmo

Elmo Cloe Fonte: Unile
Categoria: Personaggi illustri
Periodo: (Lecce 1910 - Ankara 1962)
Lecce

La vita


Cloe Elmo nacque a Lecce il 9 aprile del 1910. E’ stata un mezzosoprano e contralto italiano.
Studiò al Conservatorio di musica "Santa Cecilia" a Roma con Edvige Ghibaudo. Nel 1932 vinse il primo premio al "Concorso internazionale di canto e musica" a Vienna.
Debuttò a Cagliari nel 1935 come "Santuzza"; nel 1936 debuttò alla Scala, nel ruolo di Meg Page nel Falstaff. Si esibì nell'agosto del 1945 per il Teatro Reale dell'Opera di Roma all'aperto presso le Terme di Caracalla cantando le Opere della Cavalleria Rusticana, la Gioconda e Carmen. Aveva una voce di timbro scuro e pastoso, dalla musicalità calda ed espressiva, inoltre, tra le sue doti, va annoverata una estesa gamma verso gli acuti. Divenne una delle più apprezzate interpreti di Aida, Il trovatore, Un ballo in maschera, Falstaff, La Gioconda. Ottima Mistress Quickly nel Falstaff verdiano, ci ha lasciato testimonianza di questa sua interpretazione in diverse incisioni sotto le bacchette di Tullio Serafin (Roma 1941), Fritz Reiner (New York Metropolitan 1949), Arturo Toscanini (New York NBC 1950) e Victor De Sabata (Milano Scala 1951).
Prese parte con Maria Callas, Giacomo Lauri-Volpi e Paolo Silveri, il 27 gennaio 1951 al Teatro San Carlo di Napoli ad una edizione del Trovatore per il cinquantesimo anniversario della morte di Giuseppe Verdi. Anche di questa serata rimane una testimonianza discografica.
Tra il 1947 ed il 1949 cantò al Metropolitan di New York ed all'Opera di San Francisco.
Negli anni '50 si ritirò dalle scene e si dedicò all'insegnamento. Dal 1954 insegnò al Conservatorio di Ankara (dove avevano prima di lei insegnato Elvira De Hidalgo e Giannina Arangi-Lombardi).
Morì ad Ankara il 24 maggio del 1962. (fonte 1)




Alcune opere interpretate (fonte 2)
- O grandi gli occhi lucenti (Title role in Fedora /Giordano / Cetra 1941)
- O vagabonda stella d’Oriente (Princess of Bouillon in Adriana Lecouvreur / Cilea / Cetra 1941)
- Io son sua per l’amore con Gina Cigna (Princess of Bouillon in Adriana Lecouvreur / Cilea / Cetra 1941)
- Vi scrivo qui dalla stanzetta mia (Charlotte in Werther / Massenet / Cetra 1942)
- Stella del marinar (Laura in La Gioconda / Ponchielli / Cetra 1942).





Fonte: (fonte 1) Wikipedia; (fonte 2) Unile.it

Visualizza la galleria immagini del personaggio

ClioCom © copyright 2020 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati