Riso con le fave verdi fresche e il finocchetto selvatico

Prima di iniziare...

  • Categoria: Primi
  • Dosi: 6 persone
  • Livello: Facile
  • Autore: Antonio Piceci

Ingredienti

  • 800 gr. di fave fresche
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • finocchietto selvatico
  • 150 gr. di porro
  • 10 pomodorini
  • riso
  • ricotta forte
  • pepe nero
  • pecorino dolce

Preparazione

Si prendano le fave, si elimini il baccello e si privino della sottile buccia, si mettano in un tegame con 6 cucchiai di olio extravergine d'oliva e si facciano rosolare per 10 minuti, si coprano d'acqua calda e si facciano cuocere a tegame coperto regolandole di sale. Si prendano 100 grammi di finocchietto selvatico tra le infiorescenze ed i tronchetti e si facciano lessare per 10 minuti in acqua bollente salata. In un altro tegame con un po' d'olio di oliva, si facciano rosolare 150 gr. di "sponzali" tagliati a sottili rondelle, si cuociano fin quando siano diventati tenerissimi aggiungendo di tanto in tanto qualche cucchiaio d'acqua calda, si aggiungano 10 pomodori "pendolini" tagliati in quattro e si facciano insaporire nel cipollotto.
Si versi il riso crudo in questo tegame, si faccia insaporire mescolandolo delicatamente col cucchiaio di legno, dopo un paio di minuti si bagni con mezzo bicchiere di vino bianco, si uniscano le fave gia' cotte tenute da parte ed il finocchietto selvatico, si aggiungano tre mestoli d'acqua e si faccia cuocere il riso.
Oltre la meta' cottura si assaggi e si regoli di sale, si unisca mezzo cucchiaino di ricotta forte e, se necessario, si unisca un altro mestolo d'acqua tenendo presente che la minestra non deve essere molto asciutta. A cottura ultimata, si unisca una generosa spolverata di pepe nero macinato al momento ed un'altra generosa manciata di pecorino dolce grattugiato (o parmigiano).

ClioCom copyright 2018 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati