c Salentonline.it - Il portale del Salento - Dettagli ricetta

Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.


Carciofi in agrodolce

Prima di iniziare...

  • Categoria: Contorni
  • Livello: Facile
  • Tempo di preparazione: Varia a seconda della quantità dei carciofi.
  • Tempo di cottura: 15 minuti
  • Provenienza: Casarano
  • Autore: Ugo Primiceri

Ingredienti

• carciofi freschi di buona qualità (non meno di uno a testa,
• 2/3 limoni a seconda della grandezza,
• mezzo spicchio d’aglio
• sale q.b.
• una puntina di zucchero
• pepe nero macinato all’istante.
• olio extravergine d’oliva

Preparazione

I carciofi in agrodolce è un contorno particolarmente prelibato che si adatta ad accompagnare secondi di carne purché non siano abbinati al pomodoro (p. es.,polpettone alla pirata o tradizionale semplicemente fritto). Per un pranzo importante è bene scegliere con cura il vino da abbinare.
La preparazione è molto semplice ma richiede molta attenzione nelle dosi degli ingredienti, che non possono essere precisate a priori, onde ottenere un gusto pieno di aromi differenti che devono combinarsi senza che nessuno prevalga sugli altri.

Mondare accuratamente i carciofi eliminando la parte più dura e conservando il cuore; si possono pelare anche i gambi avendo cura di togliere tutti i filamenti. Tagliarli a spicchi o fettine a seconda del gusto personale e della dimensione dei carciofi e in attesa della cottura lasciarli in acqua acidulata col succo del limone..
In una padella fate scaldare una quantità di olio d’oliva senza eccedere nella dose e, poco prima che raggiunga la temperatura giusta per soffriggere, aggiungere pochissimo aglio – giusto un senso- e poi subito dopo gli spicchi di carciofo. Mescolare attentamente in modo che tutti si scaldino con l’olio e far procedere la cottura aggiungendo il sale sufficiente ad insaporire ma non tanto da seccare le foglie del carciofo. A questo punto aggiungere una quantità di succo di un limone appena spremuto – equilibrata con il numero dei carciofi utilizzati- tale da insaporire gli spicchi senza però renderli troppo acidi e portare il tutto al livello di cottura desiderato. Spegnere il fornello e aggiungere una puntina di zucchero e mescolare; se lo si gradisce, rifinire con una macinata di pepe.
Servire tiepido o a temperatura ambiente.
ClioCom © copyright 2019 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati