Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.


Eventi e speciali

Ensemble Concentus

Ensemble Concentus

Per il Festival "Il Cammino Celeste"

Appartiene a...

Informazioni utili

L’Ensemble Concentus

Raccontando la devozione mariana

L’"Ensemble Concentus", composto da Vania Palumbo , Sara Valli, Gianluca Milanese, Pier Paolo Del Prete, Maurizio Ria e Sabrina Luciani - con il progetto “Ave Domina Angelorum” - racconta la devozione Mariana nella musica medievale sulle vie dei pellegrinaggi.

Con il programma musicale proposto, l’"Ensemble Concentus" intende raccontare il momento storico della devozione mariana, l’epoca dei grandi pellegrinaggi e della rapida diffusione del culto mariano in ogni parte d’Europa. Il concerto sarà preceduto da un cammino organizzato dall’associazione “Il Giunco” che si snoderà nel territorio della Serra di Porto Badisco, in un contesto molto suggestivo e di grande interesse paesaggistico. Attraverso sentieri si raggiungerà la Via Francigena per arrivare nella piazza di Cocumola.

L'Ensemble Concentus durante lo spettacolo eseguirà alcune laude tratte dalle più importanti raccolte medievali, il Laudario di Cortona (sec. XIII) e il laudario Magliabechiano (sec. XIV). La lauda, in senso non strettamente liturgico, può essere definita un canto di lode popolare, monodico, in lingua volgare, nato tra Umbria e Toscana nel sec. XIII; il primo esempio di lauda è il “Cantico delle Creature”, composto da San Francesco d’Assisi. Il programma dell’ensemble prosegue con altri brani tratti da raccolte che testimoniano la devozione mariana in tutta Europa, tra cui il Libre Vermeille de Montserrat, una raccolta di canti dedicati alla Vergine venerata nel santuario di Montserrat in Catalogna, meta per secoli di pellegrini provenienti da tutta Europa. Sono state inoltre selezionate alcune “cantigas de Sancta Maria”, tratte da una raccolta di oltre 400 canti voluta da Re Alfonso X di Castiglia, detto “il Saggio”, il quale riunì in un unico codice le opere di vari poeti-musicisti oltre ad alcune sue composizioni. Tali canti riprendono leggende popolari relative a miracoli della Vergine e di Gesù Cristo (cantigas de miragres), con particolare attenzione agli ambienti sociali più umili. La raccolta contiene anche cantigas che narrano di miracoli testimoniati dallo stesso Re Alfonso o interventi della Vergine in favore delle conversioni religiose, in una continua, singolare fusione tra elementi terreni e soprannaturali, e sono intervallate da canti di lode (cantigas de loores) sempre rivolti a Maria.


Galleria immagini

Link utili

ClioCom © copyright 2020 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati