Eventi e speciali

San Biagio. Festa patronale a Corsano

santo

Feste patronali del Salento 2016

Appartiene a...

Informazioni utili

  • Categoria: Feste, sagre e fiere
  • Dal 02/02/2016 al 03/02/2016
  • Dove: Corsano

Patrono del paese, vescovo di Sebaste, città dell'Armenia, come dicono i predicatori nei loro panegirici, è il protettore della gola. Le virtù taumaturgiche del Santo sono radicate nella tradizione popolare ed alcune sono anche testimoniate da sacerdoti che hanno vissuto fatti miracolosi in prima persona; per questo S. Biagio, è venerato anche dagli abitanti dei paesi vicini.
La leggenda narra che, scoppiata la persecuzione dei cristiani, Biagio si allontanò dalla sua sede vescovile e andò a vivere in una caverna dove guariva con un segno di croce gli animali ammalati. Scoperto da alcuni cacciatori in mezzo ad un branco di bestie e denunziato al magistrato, venne catturato e rinchiuso in prigione, dove riceveva e sanava gli ammalati. Un giorno si recò da lui una donna, il cui figlio era sul punto di morire, essendoglisi conficcata in gola una lisca di pesce; la benedizione del santo lo risanò immediatamente. Fra tanti altri miracoli, operati anche durante le torture, merita particolare ricordo quello della vedova alla quale un lupo aveva portato via un maialino. La donna, riavuta la sua bestia, in segno di riconoscenza portò dei cibi e delle candele al santo che, commosso, le disse: "Offri ogni anno una candela alla chiesa che sarà innalzata al mio nome ed avrai molto bene e nulla ti mancherà". Morì martire sotto Diocleziano o sotto Licinio (307-323) subendo la decapitazione. Il suo culto è uno dei più diffusi sia in Oriente che in Occidente e numerose sono le chiese e i luoghi sacri a lui dedicati in ogni parte del mondo cristiano.

Fiera di San Biagio
Si svolge ogni anno il 3 febbraio in onore del Santo patrono del paese. Mercato tipico con vendita di tessuti, terrecotte e merci varie.
Nell'archivio comunale esiste un manifesto della fiera datato 10 gennaio 1899, mentre l'autorizzazione del prefetto risale al 6 settembre 1898. In un altro manifesto del 28 gennaio 1915 sono prescritti premi per i migliori capi di bestiame; alla fiera vi partecipavano tutti i paesi limitrofi per un raggio di 15 km, bel 20 comuni.
Tuttora, la fiera in onore di S. Biagio, vista la sua estensione, rimane un punto di riferimento anche per gli abitanti dei paesi limitrofi.

I Corsanesi dedicano al Santo Patrono festeggiamenti più importanti nel mese di luglio.


Galleria immagini

Link utili

ClioCom © copyright 2016 - Clio S.p.A. Lecce - Tutti i diritti riservati