Eventi e speciali

Dipinti tra rococo' e neoclassicismo da Palazzo Chigi in Ariccia e da altre raccolte

Informazioni utili

  • Categoria: Mostre e mostre mercato
  • Dal 21/09/2013 al 15/12/2013
  • Dove: Cavallino
  • Indirizzo: Palazzo Ducale dei Castromediano
  • Costo: ingresso libero
  • Orario: 9,30-12,30/16,30-20,00, chiuso il lunedì

Mostra a cura di: Francesco Petrucci

Collaborazione: Soprintendenza per i Beni Artistici e Storici del Lazio
Luogo: Cavallino di Lecce

Sede: Palazzo Ducale dei Castromediano

Inaugurazione: 21 settembre 2013, ore 19

Durata: dal 22 settembre al 15 dicembre 2013

Orari: 9,30-12,30/16,30-20,00, chiuso il lunedì

Ingresso libero

Segreteria organizzativa: Ufficio Cultura 0832 617210 - 366 6385829

Info e prenotazione visite guidate: 320 7075429

Ufficio stampa: Ad Artes, ad.artes@fastwebnet.it; 333 2700781

Catalogo: Cangemi Editore, Roma

La mostra è dedicata alla memoria di Fiammetta Luly Lemme

Sabato 21 settembre 2013, alle ore 19 nel Palazzo Ducale dei Castromediano di Cavallino di Lecce, verrà inaugurata la mostra Dipinti tra rococo' e neoclassicismo da Palazzo Chigi in Ariccia e da altre raccolte.
Promossa dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Cavallino, grazie all'impegno dell'On.le Gaetano Gorgoni e la partecipazione del P.pe Fulco Ruffo di Calabria, la mostra si pone in continuità ideale ed è una prosecuzione in termini didattici e storico-artistici della mostra Dipinti del Barocco romano da Palazzo Chigi in Ariccia, tenutasi a Cavallino di Lecce tra settembre e dicembre 2012, circoscritta alla pittura romana del Seicento.
La presente esposizione, curata da Francesco Petrucci, conservatore del Museo del Barocco romano di Palazzo Chigi di Ariccia, si volge invece alla pittura del Settecento, il secolo dei lumi, l'età d'oro del Grand Tour d'Italie, che ebbe in Roma un focale centro attrattivo per artisti e viaggiatori. Tuttavia, oltre a pittori attivi nella capitale pontificia, sono presenti in mostra anche esponenti di altre scuole, soprattutto meridionali, provenienti o attivi nel Regno di Napoli, altro grande centro culturale del '700.
Le 40 opere esposte provengono in buona parte da Palazzo Chigi in Ariccia, sia dalla collezione Chigi che dalle donazioni Ferrari, Laschena e soprattutto Lemme.

La collezione Lemme, che segue l'evoluzione della pittura romana in particolare dal Rococò fino al Neoclassicismo, costituisce la struttura connettiva del Museo del Barocco Romano di Palazzo Chigi, che ha acquistato con la donazione dei coniugi Fabrizio e Fiammetta Lemme del 2007 particolare forza e coerenza. La mostra è dedicata alla memoria dell'avvocato Fiammetta Luly Lemme, collezionista e storica dell'arte, scomparsa nel 2005. Sono presenti anche opere inedite provenienti dalla collezione privata di Fabrizio Lemme, "l'avvocato dell'arte", e da altre raccolte.

Il catalogo della mostra, pubblicato da Gangemi Editore, è curato da Francesco Petrucci.

In mostra opere di : Antonio Mercurio Amorosi, Pompeo Girolamo Batoni, Marco Benefial, Giuseppe Cades, Antonio Cavallucci, Andrea Casali, Giuseppe Bartolomeo Chiari, Sebastiano Conca, Placido Costanzi, Paolo De Matteis, Domenico Duprà, Francesco Fernandi, Pier Leone Ghezzi, Corrado Giaquinto, Lorenzo Gramiccia, Pietro Labruzzi, Davide Loreti, Francesco Mancini, Francesco Manno.Agostino Masucci, Paolo Monaldi, Stefano Parrocel, Michele Rocca, Giovanni Stern, Ludovico Stern, Francesco Trevisani, Domenico Antonio Vaccaro, Jan Frans Van Bloemen.

Con il patrocinio di:

Senato della Repubblica, Camera dei Deputati, Presidenza del Consiglio dei ministri, MIBAC, Regione Puglia, Provincia di Lecce, Comune di Lecce, Università del Salento, Accademia di Belle Arti di Lecce, Camera di Commercio di Lecce.

Con la collaborazione di:

Cooperativa Sigismondo Castromediano


Link utili

ClioCom © copyright 2018 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati