Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.


Eventi e speciali

San Giovanni Battista. Festa a Veglie

Feste patronali 2019

Appartiene a...

Informazioni utili

  • Categoria: Feste religiose
  • Data: 24/06/2019
  • Dove: Veglie

San Giovanni Battista

Festa a Veglie

San Giovanni Battista è una delle personalità più importanti dei Vangeli, e la sua vita e predicazione sono costantemente intrecciate con l'opera di Gesù. Insieme a quest'ultimo, Giovanni Battista è presente anche nel Corano, come uno dei massimi profeti che precedettero Maometto. I Vangeli affermano che era figlio di Zaccaria e di Elisabetta, cugina di Maria, e fu generato quando i genitori erano in tarda età. La sua nascita fu annunciata dallo stesso arcangelo Gabriele che diede l'annuncio a Maria; quando questa andò a visitare Elisabetta, il nascituro balzò di gioia nel ventre materno. Elisabetta allora era nel sesto mese; questo ha permesso di fissare la nascita di Giovanni tre mesi dopo il concepimento di Gesù bambino, e sei mesi prima della sua nascita in data 24 giugno.

Sentita la chiamata, Giovanni andò a vivere nel deserto, conducendo vita di penitenza e di preghiera, "Giovanni portava un vestito di peli di cammello e una cintura di pelle attorno ai fianchi; il suo cibo erano locuste e miele selvatico" (Marco 1,6). Il momento culminante è quello in cui Gesù stesso volle essere battezzato da lui nelle acque del Giordano; in quell'occasione Giovanni additò Gesù ai suoi seguaci come "l'agnello di Dio che toglie i peccati del mondo" (Giovanni 1,29).

La novità del battesimo di Giovanni che avveniva per immersione, rispetto alle abluzioni di tipo rituale, consiste nel preciso impegno di "conversione", da parte di coloro che andavano a farsi battezzare da lui.
Il Battista morì a causa della sua predicazione intorno al 35 d.C. Egli condannò pubblicamente la condotta di Erode Antipa, che conviveva con la cognata Erodiade; il re lo fece prima imprigionare, poi, per compiacere la bella figlia di Erodiade, Salomè, che aveva ballato ad un banchetto, lo fece decapitare.

Moltissimi sono anche i patronati, di cui ricordiamo i più importanti:
-per via dell'abito di pelle di cammello, che si cuciva da sé e della cintura, è patrono di sarti, pellicciai, conciatori di pelli;
-per il banchetto di Erode che fu causa della sua morte, è patrono degli albergatori;
-Guido D'Arezzo trasse spunto da un inno in suo nome per i nomi delle note musicali: Ut (poi diventato do) Re Mi Fa Sol La Si, ed è quindi patrono dei cantori.
UT queant laxis - REsonare fibris - MIra gestorum - FAmuli tuorum - SOLve polluti - LAbii reatum - Sancte Johannes
- Come battezzatore è patrono dei trovatelli, che venivano abbandonati alle porte dei battisteri
- ed è patrono dei compari e delle comari di battesimo in ricordo del Battesimo di Cristo.

San Giovanni Battista è venerato a Veglie da moltissimi secoli ma ne è divenuto patrono dopo un evento miracoloso legato al suo simulacro che veniva ogni anno portato in processione da Veglie nella vicina Salice, dove dal 1001 si ergeva una cappella a lui dedicata. Si narra che, una volta, la statua, pur essendo di piccole dimensioni, divenisse talmente pesante da non poter essere più mossa e, quando il corteo decise di desistere, la statua tornasse leggera sì da farsi riportare nella sua dimora. I Vegliesi non ebbero più dubbi: il santo non gradiva la trasferta. Fu allora che commossi lo nominarono protettore.


Link utili

Come raggiungere la località in cui si tiene l'evento

ClioCom © copyright 2019 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati