Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.


Eventi e speciali

San Vincenzo Ferreri e Madonna di Costantinopoli. Festa a Cannole

San Vincenzo Ferreri e Madonna di Costantinopoli

Feste patronali del Salento 2019

Appartiene a...

Informazioni utili

  • Categoria: Feste religiose
  • Dal 01/08/2019 al 03/08/2019
  • Dove: Cannole
  • Indirizzo: Centro storico

San Vincenzo Ferreri e Madonna di Costantinopoli

Festa a Cannole

Vincenzo Ferreri (in spagnolo Vicente Ferrer) nacque a Valencia nel 1350  e morì a Vannes nel 1419.
Di nobile famiglia valenzana, studiò filosofia e a 17 anni entrò tra i domenicani: proseguì gli studi presso la casa di formazione del suo ordine a Barcellona, e poi a Lleida e a Tolosa, e dal 1385 insegnò teologia a Valencia.

Nel 1394 Benedetto XIII (papa scismtico in Avignone) lo scelse come suo confessore personale e consigliere e lo nominò Penitenziere apostolico: per umiltà,  Vincenzo rifiutò la nomina a cardinale offertagli dal papa.

Ottenuto il permesso di lasciare la corte pontificia, trascorse i successivi vent'anni della sua vita come predicatore in giro per l'Europa occidentale, ma soprattutto in Spagna, ottenendo, grazie alla sua abilità oratoria, al tono apocalittico dei suoi sermoni e alla fama di taumaturgo, numerose conversioni (soprattutto di musulmani ed ebrei).

Egli s' impegnò moltissimo nella composizione dello scisma d'occidente, riuscendoci nel 1412 con l'elezione al soglio pontificio di  Papa Martino V.

Morì nel 1419: papa Callisto III celebrò la cerimonia della sua canonizzazione nel 1455; il suo culto fu confermato da papa Pio II che, con bolla del 1458, fissò per la sua festa la data del 5 aprile.

A Cannole, dove è il santo patrono, si festeggia in agosto insieme alla patrona, la Madonna di Costantinopoli
Durante la celebrazione della Santa Messa hanno luogo due panegirici in onore dei  due Santi Patroni. Il giorno della vigilia entrambe le statua dei protettori vengono portate in spalla in processione per le vie del paese addobbate con luminarie artistiche. La sera, grandi e rinomati concerti bandistici eseguono importanti opere liriche. A tarda sera i festeggiamenti si concludono con un tradizionale spettacolo pirotecnico.


Galleria immagini

Link utili

ClioCom © copyright 2019 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati