Eventi e speciali

OJFactory

brian

Laboratorio musicale di Club 84

Informazioni utili

  • Categoria: Jazz
  • Dal 11/12/2014 al 13/12/2014
  • Dove: Maglie
  • Indirizzo: Club 84 -Via Giulio De Giuseppe, 49
  • Costo: ingresso libero
  • Orario: start ore 21.00
  • Organizzatori: Associazione Otranto Jazz Festival, via Sforza 10, Otranto (Le)
  • Telefono: 0836210205 – 3280550560 - 3807761139

OJFactory

Riparte dal giovedì a sabato la ricca settimana musicale del Club 84 di Maglie. Cibo, vino e buona musica sono gli ingredienti di questo caldo autunno che ci riempie l'anima di bellezza. Start h. 21.

 Ancora tre appuntamenti imperdibili con OJFactory, l'esclusivo laboratorio che l'associazione Otranto Jazz Festival conduce al Club 84 di Maglie. Gli eventi di OJFactory seguono una forma estremamente coinvolgente: prima un live con un gruppo di partenza, poi la jam con tutti i musicisti che vorranno esibirsi e che, di settimana in settimana, sono sempre più numerosi. E con tutti gli standard della musica americana e non solo. Perché OJFactory è tanto jazz, ma è anche molto altro. Tutti gli appuntamenti partono dalle 21, per trascorrere una serata in compagnia della musica, partendo con una selezione interessante di cibo e beverage.

Giovedì 11
Nel giovedì, curato come sempre dal pianista resident Angelo Mastronardi, si esibiranno con lui, stavolta Elisa Perrone (voce), Michele Colaci (contrabbasso e basso elettrico), Massimiliano Ingrosso (batteria).

Venerdì 12
Stavolta si parte da un ospite d'eccezione, Tony Brian con il suo spettacolo "Non sparate sul pianista". Brian sarà accompagnato da Bruno Marotta alla batteria. Seguirà la consueta jam che caratterizza OJFactory.

Tony Brian è un compositore e pianista partenopeo di lungo corso. Si è approcciato per la prima volta alla musica all'età di 5 anni, e ha sempre continuato a studiare, diplomandosi in pianoforte al Conservatorio. Da quel momento in poi ha girato il mondo attraverso i piano bar: la sua timbrica tanto peculiare l'ha portato a prestigiose collaborazioni. Tra le varie esperienze, negli anni '70, Brian ha suonato con l'orchestra della Rai e ha accompagnato numerosi musicisti internazionali, tra cui la grande Mina.

Sabato 13
'No Strano Swing - Antonio Ancora Spritz Quartet

Un viaggio sulle note dello swing, del jazz e della bozzanova, attraverso le canzoni del Secolo Breve. È questo lo spettacolo che propone l'Antonio Ancora Spritz Quartet dal titolo "'No strano swing".

Durante lo show vengono rivisitati gli autori più importanti della scena internazionale dagli anni '40 del Novecento a oggi, come Frank Sinatra, Caetano Veloso, Renato Carosone, Nicola Arigliano, Domenico Modugno, Fred Buscaglione, Antonio Carlos Jobim e molti altri.

Non solo: lo spettacolo propone anche pezzi inediti composti da Antonio Ancora, che attualmente è in promozione con i singoli "Solitudine goodbye" e "Spritz", che anticipano l'uscita del suo nuovo album. Nel suo viaggio, Ancora è accompagnato da alcuni dei musicisti più rappresentativi del panorama musicale salentino.

Biografia di Antonio Ancora

Di Galatina, classe 1981, Ancora rivela fin da giovanissimo la vocazione per canto e musica, tanto che inizia a studiare pianoforte e tecniche vocali a 13 anni, all'Accademia di Canto Moderno di Lecce. I suoi studi, in composizione e canto jazz, proseguono al Conservatorio di Monopoli, e poi, durante il progetto Erasmus in Portogallo, con lo studio sui sincretismi della musica europea e le culture musicali indonesiane.

Forte di grande esperienza nei live, maturata in molti anni di attività, Ancora si impone però al grande pubblico nel 2008, con la sua vittoria alla prima edizione di X-Factor con gli Aram Quartet, dopo la cui esperienza, decide di intraprendere una carriera solista. Oggi, si potrà ascoltare l'evoluzione canora e musicale di questo pregevole autore.

Line up:
Antonio Ancora (piano e voce)
Franco Chirivì (chitarra)
Marco Calignano (basso elettrico)
Massimiliano Ingrosso (batteria)

In apertura di serata e dopo il live, ancora musica con le selezioni di Gian Caroli dal Buenavista di Gallipoli.

OJFactory è il progetto di Club 84 lanciato dall'associazione Otranto Jazz Festival. Per comprenderlo appieno basta partire dal nome: il progetto e l'associazione musicale hanno le stesse iniziali, a testimoniare un continuum di intenti, tra i quali vi è l'attitudine principale a valorizzare la musica di alta qualità, con una grande attenzione al jazz. Il termine «Factory» ricorda molto il laboratorio lanciato da Andy Warhol, attorno al quale gravitarono alcuni dei più grandi artisti e musicisti del secolo scorso: qui però non si aspirerà al quarto d'ora di celebrità, bensì a mettersi alla prova, a scambiare conoscenze con altri musicisti jazz e appassionati di black music.

In cosa consiste OJFactory? Si tratta semplicemente di un palco unico, un appuntamento fisso che torna ogni settimana, il giovedì e il venerdì, attraverso delle jam session. Non solo: il palco potrebbe essere per i musicisti un'esperienza di scouting, un'occasione per mostrare il proprio talento. Ma OJFactory non è solo live e jam: è anche eventi di presentazione di dischi e libri, sala concerti e sala prove. Per valorizzare i talenti locali e non solo. Si amplia in questo modo l'offerta che ormai contraddistingue il Club 84.

 

Il Club 84 si trova a Maglie, a due passi dal Duomo, che viene detto anche «chiesa della musica» per la presenza di statue e icone di cherubini musicisti. Se non è destino questo...


Galleria immagini

Link utili

ClioCom © copyright 2017 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati