Spaghetti con verdurine selvatiche

Prima di iniziare...

  • Categoria: Primi
  • Livello: Facile
  • Autore: Antonio Piceci

Ingredienti

  • 500 gr. di spaghetti
  • 1 Kg. di "sprusciani"
  • 2 spicchi d'aglio
  • olio extravergine d'oliva
  • 200 gr. di pomodori freschi
  • vino bianco secco
  • pecorino piccante grattagiato
  • peperoncino piccante
  • sale.

Preparazione

Gli "sprusciani" (tasso barbasso) sono delle verdurine spontanee con foglie ruvide che si raccolgono nella campagna salentina. Proprio ad Arnesano ho conosciuto queste verdurine tanti anni fa e questo piatto e' il risultato di una giornaliera ricerca sui prodotti del territorio. Si nettino le verdurine e si lavino bene risciacquandole piu' volte sotto acqua corrente perche' sicuramente piene di terra. Si tengano da parte. In un' ampia padella con mezzo bicchiere di olio d'oliva, si faccia rosolare uno spicchio d'aglio, si elimini una volta imbrunito e si uniscano i pomodorini tagliati in quattro Si regolino di sale e si unisca il peperoncino, si spruzzi con poco vino bianco e si porti il tutto ad evaporazione. Si unisca l'altro spicchio d'aglio tagliato in sottilissime lamelle. Si tenga da parte la salsa. Si faccia bollire molta acqua salata in una pentola ampia, con l'acqua in bollore si versino le verdurine, si girino con un forchettone e si facciano bollire per 8-9-minuti; a questo punto si versino anche gli spaghetti e si facciano cuocere insieme alle verdurine. Si sgocciolino al dente gli spaghetti (gli "sprusciani" saranno cotti) e insieme alle verdurine si travasino nella padella col condimento. Si girino con un cucchiaio di legno per farli insaporire, si cospargano generosamente con pecorino piccante grattugiato e si servano bollenti accompagnandoli con peperoncino fresco tagliato a rondelle.

ClioCom © copyright 2017 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati